Machinarium - Recensione

August 16, 2015  •  Leave a Comment

Articolo originale su Steam - http://steamcommunity.com/id/siv0968/recommended/40700/

Machinarium è un adventure di stampo classico molto vecchio stile, con numerosi rompicapo e un briciolo di arcade anni '80. Fosse solo questo non sarebbe neanche un gioco da consigliare, perché è estremamente corto, le scenografie si contano quasi sulle dita di una mano, la trama è appena abbozzata, la grafica incredibilmente statica, alcuni enigmi sono dei meri colpi di fortuna e altri un po' frustranti per chi non è abituato ai puzzle game.
Tuttavia Machinarium è, perdonatemi la smanceria, incredibilmente carino, e questo riesce sorprendentemente a mettere in secondo piano tutta la selva di difetti di cui sopra.
Questa "carineria" è data da un'immedesimazione totale con il piccolo robottino protagonista del gioco e tutti gli altri personaggi meccanici buoni e cattivi, da una sceneggiatura completamente muta ma piena di tante piccole ironie, da un sistema di indizi ben congeniato perché limitato all'ambiente in cui ci si trova in quel momento.
Il gioco è molto corto e gli scenari limitati, ma il livello di dettaglio è sublime e la forma d'arte in cui ci si ritrova ci avvolge fin dai primi istanti.
Come detto è un adventure in tutto e per tutto, bisognerà quindi raccogliere oggetti, eventualmente unirli, lasciarli nel punto giusto e vedere cosa succede. Ogni tanto ci saranno degli enigmi che gli amanti dei puzzle game da tablet sapranno risolvere in breve tempo, e un paio di micro-giochi arcade anni '80 senza alcuna pretesa né difficoltà che non rappresenteranno un ostacolo.
E' un gioco adatto anche ai bambini, ricondandosi che alcuni rompicapo sono comunque complicati per chi ha meno di 8 anni e quindi è meglio farsi aiutare da un adulto durante tutto lo svolgimento del gioco.

Machinarium lo consiglio, dura poco ma è di qualità, e vale comunque il costo. Non bisogna avere pretese grafiche eccelse (ad esempio su uno schermo FullHD fa dei cornicioni neri giganti intorno) ma è sufficiente concentrarsi sul robottino e le sue missioni per rimanere intrappolati in questo mondo meccanico così incredibilmente... carino.


Comments

No comments posted.
Loading...
Subscribe
RSS
Archive
January February March (3) April (4) May (4) June (3) July (3) August September (5) October November (1) December
January (2) February (1) March April May June July August September October November December
January February March April May (6) June (21) July (14) August (1) September (13) October (10) November December
January (16) February (7) March April May June July August September (1) October (1) November December (5)
January (2) February March (2) April (1) May June (2) July August September (1) October November December
January (1) February (1) March April May June July August September October November December
January February March April May June (2) July August September October November December